Con il Ministro Matteo Salvini, senza se e senza ma. Questa la posizione di Co.Nord, la Confederazione dei Comuni e Province del Nord, che invita i Sindaci ad aderire nel 2019 all'unica realtà che da sempre ha posizioni nette e contrarie ad ANCI sul tema

07 gennaio 2019 - Bergamo -  Intervengono anche i vertici di Co.Nord nella questione dei Sindaci “ribelli”, capeggiati da Leoluca Orlando e Luigi de Magistris. Una sparuta pattuglia di Sindaci che hanno annunciato di non applicare il Decreto Sicurezza, almeno nella parte in cui decide di non concedere più la residenza ai richiedenti protezione internazionale, ovvero stranieri in attesa di una decisione sul diritto a ricevere lo status di profugo.

Il presidente di Co.Nord, Andrea Monti, ha pochi dubbi nel scegliere da quale parte stare: “il Ministro degli Interni Matteo Salvini ha fatto quello che Co.Nord e migliaia di Sindaci chiedevano da tempo, ovvero evitare che i Comuni fossero costretti a concedere la residenza a migliaia di soggetti che dopo un anno o due diventavano immigrati clandestini, ma nel frattempo iscritti all'anagrafe del Comune. Tra l’altro queste residenze veniva concesse senza possibilità da parte del Comune, in moltissimi casi, di poter accedere alle strutture per verificare l’effettiva presenza. La residenza fa discendere diversi diritti, come quello alla casa per donne e minori, ed era assurdo che piccoli comuni fossero costretti, con i loro bilanci risicati, a farsi carico di questi cittadini che lo Stato scaricava irresponsabilmente addosso a loro”. Monti non fa sconti nemmeno ad ANCI, commentando le parole del suo Presidente De Caro, che aveva criticato Salvini:” ANCI ormai non rappresenta più i comuni italiani, fa solo politica. De Caro dovrebbe solo vergognarsi, ANCI in questi anni ha difeso gli interessi dei comuni che agevolavano il folle sistema di accoglienza messo in piedi dal Governo del PD, non può rappresentare certo la maggioranza dei Comuni che invece questo sistema lo hanno subito”.

 

Interviene anche il vice Presidente di Co,Nord, l’onorevole piemontese Paolo Tiramani (Lega): “le leggi si rispettano, tanto più un decreto come quello sicurezza, che sta già dimostrando di essere efficace e di funzionare bene. Dovremmo piuttosto interrogarci sul perché ANCI continui ad apparire come il megafono della sinistra, addirittura di alcuni Sindaci del PD che si rifiutano di applicare una legge solo perché proposta da Salvini e approvata con i voti di una maggioranza che è diversa dalla loro. Non ci occupiamo certo di chiedere le dimissioni di De Caro, non essendo casa nostra, ma invitiamo chiaramente tutti i comuni che hanno a cuore la sicurezza dei propri cittadini ad iscriversi a Co.Nord nel 2019. Tra l’altro costiamo anche decisamente meno di ANCI, così si possono risparmiare un po’ di quattrini per fare magari del bene alla nostra gente”.

 

In queste ore si è levata forte la voce di tanti Sindaci di Centro Destra contro i vertici ANCI, e alcuni, come il primo cittadino di Treviso, hanno già minacciato l’intenzione di uscire da ANCI. Treviso è stato per lunghi anni uno dei più importanti e rappresentativi comuni di Co.Nord.

“Noi attendiamo a braccia aperte tutti i Comuni, senza distinzione di colore politico, che hanno più a cuore la sicurezza dei proprio cittadini e meno il business legato all'accoglienza”, conclude caustico Monti.

Area Riservata

Accesso per download documenti riservati

News Ultimi Quesiti

Giornate Studio

Giornata di Studio in Videoconferenza

GIORNATE IN VIDEO CONFERENZA

LEZIONI DEL PROF.         VITTORIO ITALIA

INTITOLAZIONE DELLE TEMATICHE

Venerdì 15 dicembre 2017 in video conferenza dalle h. 10,00 alle h. 12,15

I regolamenti comunali e la sicurezza.
I precedenti regolamenti.
I regolamenti nella disciplina del vigente Testo unico degli Enti locali.
I nuovi regolamenti di polizia locale previsti dalla legge 48/2017.
Problemi, casi pratici e soluzioni giurisprudenziali.

Venerdì 12 gennaio 2018 in video conferenza dalle h. 10,00 alle h. 12,15

Le ordinanze e la sicurezza.
Tipi di ordinanze.
Le ordinanze “ordinarie”, le ordinanze “urgenti”.
Le nuove ordinanze di “necessità urgente” emanate dal Sindaco.
Problemi, casi pratici e soluzioni giurisprudenziali.

Venerdì 26 gennaio 2018 in video conferenza dalle h. 10,00 alle h. 12,15

Le ordinanze e la sicurezza.
Le ordinanze “contingibili ed urgenti” del Sindaco.
Il concetto di “contingibile”.
Casi pratici di ordinanze in materia di:
Accesso; Beni pubblici; Cani ed altri animali; Circhi equestri; Commercio; Decoro urbano; Edilizia.
Errori che hanno determinato l’annullamento di molte ordinanze da parte del Giudice amministrativo.
Problemi, casi pratici e soluzioni giurisprudenziali.

Venerdì 9 febbraio 2018 in video conferenza dalle h. 10,00 alle h. 12,15

Le ordinanze e la sicurezza.
Casi pratici di ordinanze “contingibili ed urgenti” in materia di:
Extracomunitari; Farmacie; Igiene e sanità; Inquinamento acustico; Inquinamento elettromagnetico; Inquinamento sanitario.
Errori che hanno determinato l’annullamento di molte ordinanze da parte del Giudice amministrativo.
Problemi, casi pratici e soluzioni giurisprudenziali.

Venerdì 23 febbraio 2018 in video conferenza dalle h. 10,00 alle h. 12,15

Le ordinanze e la sicurezza.
Casi pratici di ordinanze “contingibili ed urgenti” in materia di:
Mendicità ed accattonaggio; Moschee; Prostituzione; Responsabilità; Risarcimento danni; Sale giochi.
Errori che hanno determinato l’annullamento di molte ordinanze da parte del Giudice amministrativo.
Problemi, casi pratici e soluzioni giurisprudenziali.

Venerdì 9 marzo 2018 in video conferenza dalle h. 10,00 alle h. 12,15

Le ordinanze e la sicurezza.
Casi pratici di ordinanze “contingibili ed urgenti” in materia di:
Servizio idrico; Sicurezza; Sigarette elettroniche; Traffico; Trasporto pubblico; Uffici postali.
Errori che hanno determinato l’annullamento di molte ordinanze da parte del Giudice amministrativo.
Problemi, casi pratici e soluzioni giurisprudenziali.

Venerdì 23 marzo 2018 in video conferenza dalle h. 10,00 alle h. 12,15

La prevenzione e la sicurezza nella legge 48/2017.
Le misure di prevenzione personale amministrativa.
Divieto di accesso e stazionamento.
Interventi contro il degrado, deturpamento ed imbrattamento.
Misure di allontanamento.
Limiti al commercio per vendita di superalcolico ai minori.
Problemi e casi pratici, e prime soluzioni giurisprudenziali.

 

Si informa che le dirette video live delle conferenze si possono seguire in 2 modi:

Eventuali domande al relatore potranno essere rivolte attraverso la pagina Facebook

Giornata di Studio - Monza - 2 dicembre 2017

Giornata di Studio sul tema:

“LA SICUREZZA DELLE CITTA”
I nuovi compiti dei Sindaci e dei Dirigenti comunali

Monza

HOTEL HELIOS – SALA ARGON – VIALE ELVEZIA 4

PARTECIPAZIONE GRATUITA

02 Dicembre 2017

RELATORE: PROF. VITTORIO ITALIA

 PROGRAMMA (9.30 – 13.30)

 

• La sicurezza “integrata” nella legge 46/2017
• Lo statuto del Comune e la sicurezza
• I regolamenti del Comune e la sicurezza. I nuovi regolamenti per le aree “sensibili”
• Le ordinanze del Comune e la sicurezza. Tipi di ordinanze. Le ordinanze “contingibili ed urgenti” e gli errori da evitare

 

Convenzione con associazione Mosaico - Servizio civile e leva civica regionale. Un’opportunita’ per gli Enti Locali

 

E’ possibile richiedere la documentazione alla segreteria della Confederazione Co.Nord.

Giornata di Studio - Saronno - 14 novembre 2017

Giornata di Studio sul tema:

“LE LINEE GUIDA E I PROVVEDIMENTI ANAC DI ATTUAZIONE
DEL D.LGS. N. 50/2016”

Saronno (VA)

AUDITORIUM della Scuola Media Statale A. MORO
VIALE SANTUARIO N. 13

PARTECIPAZIONE GRATUITA

14 Novembre 2017

RELATORE: AVV. GIORGIO LEZZI

 PROGRAMMA (9.30 – 13.30)

 

Il contesto normativo: la l.n. 190/2012 e il d.lgs. n. 33/2013, come modificati dal d.lgs. m. 97/2016
Gli strumenti per la lotta alla corruzione: il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (“PTPC”) e la figura del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (“RPCT”)
Il Contenuto del PTPC, alla luce delle previsioni del Piano Nazionale Anticorruzione: il ciclo di gestione del rischio e le misure per la prevenzione
La nozione di trasparenza, in considerazione delle mutate coordinate normative, e l’ambito di applicazione del d.lgs. n. 33/2013
I nuovi strumenti della trasparenza:
• gli obblighi di pubblicazione di atti, dati, informazioni;
• l’accesso civico “semplice” e l’accesso civico “generalizzato”, e loro differenze rispetto al tradizionale accesso “documentale”
Il regime di pubblicità degli atti relativi alle procedure di affidamento dei contratti pubblici e alcuni risvolti processuali