Criteri di aggiornamento dei trasferimenti compensativi per l'esenzione imu sui terreni agricoli

AREA: RAGIONERIA E TRIBUTI

DOMANDA :

Un Comune domanda se vi sia, o meno, un criterio di aggiornamento ed adeguamento dei trasferimenti compensativi disposti dallo Stato in favore dei comuni per l'esenzione IMU dei terreni agricoli di cui all'articolo 1 comma 13 della legge 208/2015 poiché, nel corso del 2017, il predetto Ente ha rilevato un notevole aumento dei terreni ricadenti in tale ipotesi di esenzione.

RISPOSTA: 

Il quesito in oggetto verte su una materia alquanto complessa qual è quella dell'IMU, imposta la cui disciplina, di origine alluvionale, ha subito e continua a subire costantemente interventi e manipolazioni da parte del legislatore.
Quanto agli aspetti caratterizzanti il caso di specie, occorre evidenziare anzitutto come, per l'ipotesi di esenzione in oggetto, ossia quella disposta con la legge di stabilità per il 2016 su tutti i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti e da imprenditori agricoli professionali indipendentemente dalla loro ubicazione, non di debba fare riferimento ai trasferimenti compensativi di cui alla legge 147/2013.
Ed infatti tali trasferimenti - che, come, si può notare sono tra l'altro precedenti l'entrata in vigore dell'esenzione di cui si tratta - erano in realtà riconducibili alle ipotesi di esenzione previgenti la legge 208/2015 e da questa abrogate.
Al contrario, il legislatore ha previsto un articolato sistema di compensazione del minore gettito derivante dalle numerose esenzioni introdotte con la legge di stabilità per il 2016 pensato quale incremento del Fondo di Solidarietà Comunale per le Regioni a statuto ordinario non che per la Sicilia è la Sardegna.
Più precisamente, con l'articolo 1 comma 17 della legge 208/2015 è stato previsto un incremento del FSC di 3.767,45 milioni di Euro di cui 152,40 milioni di Euro specificamente imputabili quali trasferimenti compensativi per l'esenzione IMU sui terreni agricoli, il cui minor gettito è stato stimato sulla base dei versamenti F24 riferibili all'anno 2015.
Il concreto riparto di tali risorse con cui è stato alimentato il Fondo di Solidarietà comunale viene, poi, rimandato ad un D.P.C.M. da approvare ai sensi è dalle condizioni di cui all'articolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 228.
E' stato così approvato, da ultimo, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 maggio 2017, all'interno del quale vengono specificamente attribuite le risorse finalizzate al ristoro delle esenzioni IMU tra cui figura anche quella qui trattata.
Più precisamente, al riparto di cui all'articolo 5 fa seguito l'allegato nr. 3 ove, in teoria, è possibile individuare il ristoro dovuto ad ogni comune per le differenti tipologie di esenzione.
Nulla viene detto, però, specificamente alle eventuali variazioni nel tempo legate all'applicazione delle esenzioni IMU introdotte nel 2015.
Si potrebbe pertanto desumere che, in poche parole, tramite l'applicazione costante e coerente di detto sistema, ponderato annualmente in ragione dei versamenti F24 riferibili all'anno precedente, i singoli Enti vedranno ristorato, almeno in parte e comunque solo sul FSC per l'anno successivo, il minor gettito IMU.
In ogni caso, stante anche i notevoli margini di incertezza interpretativa ed applicativa, si suggerisce di voler porre specifico quesito al MEF con puntuale allegazione dei dati rilevanti ai fini della determinazione del minor gettito.

Area Riservata

Accesso per download documenti riservati

News Ultimi Quesiti

Giornate Studio

CONVEGNO SULLA PRIVACY - 17 MAGGIO 2019 VERCELLI

CONVEGNO sul tema:


“DIALOGO CON I COMUNI SUI PROBLEMI E LE SFIDE LEGATE
ALL’APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO EUROPEO PRIVACY”

VERCELLI

SALA DELLE TARSIE presso la PROVINCIA DI VERCELLI
VIA DE AMICIS, 2
PARTECIPAZIONE GRATUITA
CON IL PATROCINIO DELLA PROVINCIA DI VERCELLI

17 MAGGIO 2019

Seminario “Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale. Esempio di soluzione in-house providing” - BAREGGIO (MI) - 29 Marzo 2019

29 marzo 2019 con inizio alle ore 9,30
Presso la Biblioteca Comunale
Via Marietti, 4


BAREGGIO (MI)


OGGETTO DEL SEMINARIO:

“Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale.
Esempio di soluzione in-house providing”

Partecipazione gratuita.

Seminario: "Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale. Esempio di soluzione in-house providing" - CIttadella - 05 Aprile 2019

05 Aprile 2019 con inizio alle ore 9,30

Presso SALA POLIFUNZIONALE DI VILLA RINA

Via Riva del Grappa, 89

CITTADELLA (PD)

OGGETTO DEL SEMINARIO: 

“Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale.

Esempio di soluzione in-house providing”

   

 

Seminario: "Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale. La soluzione in house providing" - 22 febbraio 2019 h.9.30

VENERDI’, 22 FEBBRAIO 2019  -  DALLE 09.30 ALLE 14.00

 

SALA CONFERENZE –  BIBLIOTECA RESEGOTTI
VIA SESONE, 10
BORGOSESIA (VC)

 

OGGETTO DEL SEMINARIO:

 

“IL RECUPERO DEL CREDITO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LOCALE. LA SOLUZIONE IN HOUSE PROVIDING”

 

La partecipazione è gratuita.

 

Per informazioni ed adesioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Tel. 035/40.35.40 – Fax 035/25.06.82

Si prega di inviare la conferma di partecipazione per email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro mercoledi 20 Febbraio 2019.