Modalita' di rilascio della carta famiglia e suo funzionamento

AREA: ALTRO

DOMANDA :

Un Comune chiede delucidazioni circa le modalità di erogazione della Carta Famiglia ed il suo potenziale funzionamento. 

RISPOSTA: 

A quanto consta il D. M. 20.9.2017, pubblicato sulla G.U. Del 9.1.2018, deve considerarsi già attuativo della previsione di cui all'art. 1, c. 391, della Legge n. 208/2015 poiché, in coerenza con la delega ivi portata, sono stati con il citato decreto effettivamente definiti i criteri e le modalità di rilascio della carta alle famiglie che ne facciano richiesta.
Detti criteri e modalità risultano, peraltro, essenziali e di agevole applicazione poiché, in sostanza, occorre unicamente verificare la residenza del nucleo familiare, la sua composizione ed il reddito ISEE.
Cionondimeno è evidente come, anche a seguito dell'entrata in vigore di tale decreto ministeriale, con cui sono state semplicemente chiarite le modalità di rilascio di tale strumento di agevolazione per le famiglie più numerose, rischi di restare indefinito il contenuto di detta carta.
Il problema, però, pare stare a monte della decretazione ministeriale, ossia nella stessa norma istitutiva della carta famiglia: si tratta infatti id uno strumento introdotto senza oneri a carico dello Stato, neppure per la sua emissione e distribuzione.
In sostanza, quindi, le agevolazioni a cui potenzialmente si può ricollegare sono rimesse alla mera bontà futura dei soggetti pubblici o privati “che intendano a contribuire” all'iniziativa mediante, si noti bene, “concessione” di sconti o riduzioni tariffarie.
Per espressa previsione normativa, poi, i soggetti aderenti potranno al più valorizzare, in cambio, la loro partecipazione all'iniziativa a scopi promozionali e pubblicitari, così venendo esclusa ogni possibile forma di intervento economico pubblico indiretto – anche da parte degli enti locali – per favorire l'adesione da parte di possibili operatori economici a possibili convenzioni che riconoscano agevolazioni ai titolari della carta famiglia.
A ciò si aggiunga, poi, che per espressa previsione del decreto ministeriale gli enti territoriali, e per quanto qui più interessa i comuni, comunque sempre tenuti al rilascio della Carta ai sensi dell'art. 2 del Decreto ministeriale, potranno al più sottoscrivere delle convenzioni con valenza limitata al proprio territorio (così devono essere letti, da un punto di vista sistematico, la locuzione “su base comunale “ ed il termine “locale” di cui all'art. 4, c. 3, lett. c).

Area Riservata

Accesso per download documenti riservati

News Ultimi Quesiti

Giornate Studio

CONVEGNO SULLA PRIVACY - 17 MAGGIO 2019 VERCELLI

CONVEGNO sul tema:


“DIALOGO CON I COMUNI SUI PROBLEMI E LE SFIDE LEGATE
ALL’APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO EUROPEO PRIVACY”

VERCELLI

SALA DELLE TARSIE presso la PROVINCIA DI VERCELLI
VIA DE AMICIS, 2
PARTECIPAZIONE GRATUITA
CON IL PATROCINIO DELLA PROVINCIA DI VERCELLI

17 MAGGIO 2019

Seminario “Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale. Esempio di soluzione in-house providing” - BAREGGIO (MI) - 29 Marzo 2019

29 marzo 2019 con inizio alle ore 9,30
Presso la Biblioteca Comunale
Via Marietti, 4


BAREGGIO (MI)


OGGETTO DEL SEMINARIO:

“Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale.
Esempio di soluzione in-house providing”

Partecipazione gratuita.

Seminario: "Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale. Esempio di soluzione in-house providing" - CIttadella - 05 Aprile 2019

05 Aprile 2019 con inizio alle ore 9,30

Presso SALA POLIFUNZIONALE DI VILLA RINA

Via Riva del Grappa, 89

CITTADELLA (PD)

OGGETTO DEL SEMINARIO: 

“Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale.

Esempio di soluzione in-house providing”

   

 

Seminario: "Il recupero del credito nella Pubblica Amministrazione Locale. La soluzione in house providing" - 22 febbraio 2019 h.9.30

VENERDI’, 22 FEBBRAIO 2019  -  DALLE 09.30 ALLE 14.00

 

SALA CONFERENZE –  BIBLIOTECA RESEGOTTI
VIA SESONE, 10
BORGOSESIA (VC)

 

OGGETTO DEL SEMINARIO:

 

“IL RECUPERO DEL CREDITO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LOCALE. LA SOLUZIONE IN HOUSE PROVIDING”

 

La partecipazione è gratuita.

 

Per informazioni ed adesioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Tel. 035/40.35.40 – Fax 035/25.06.82

Si prega di inviare la conferma di partecipazione per email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro mercoledi 20 Febbraio 2019.